Eventi

Il 2019 di Obiettivo50: un anno di vita associativa tra networking, formazione, eventi

19 Dic 2019 Posted by Gabriella Valeri in Blog, Eventi, News

Avviandoci alla conclusione del 2019 non è solo tradizione ma anche un valore importante fare il punto su quanto realizzato nell’anno.

Ripercorriamo allora in questo articolo le iniziative che hanno caratterizzato la vita associativa, la formazione, il networking, la comunicazione e gli eventi del 2019 di Obiettivo50.

Vita associativa

Durante l’annuale assemblea generale tenutasi il 28 maggio si è svolta anche l’elezione per il rinnovo delle cariche sociali per il biennio 2019-2021, che ha eletto presidente, vicepresidente, tesoriere e consiglieri, come potete leggere qui.

Il 2019 si è caratterizzato per un notevole impegno nella revisione dello statuto di Obiettivo50, richiesta dalla legge di riforma del Terzo Settore e condotta con il supporto del CSV-Centro Servizi Volontariato. Il nuovo statuto è stato approvato dall’assemblea straordinaria del 24 settembre; andate a questo articolo per maggiori informazioni sul nuovo statuto.

Anche nel 2019 sono proseguite collaborazioni e contatti con altre associazioni: ASDAI Liguria-Ass. Dirigenti Liguria, API Milano-Ass. Piccole e Medie Industrie Milano, AIMBA- Ass. Italiana Master Direzione Aziendale.

La Bacheca rimane lo strumento principe per annunci e segnalazioni: sono stati pubblicati circa un centinaio di annunci, di cui una buona parte costituiti da ricerca di manager per svariate posizioni; vi sono poi segnalazioni di bandi ed eventi, annunci dell’AcademyO50, informative sulle riunioni del Consiglio Direttivo e comunicazioni di servizio.

Sono proseguite le presentazioni del nostro libro “Obiettivo50-Una formula vincente”, a febbraio presso ALDAI e a marzo alla libreria Hellis Book di Milano.

Formazione e networking

La Formazione curata dall’Academy di O50 continua a essere una punta di diamante delle attività dell’associazione.

Tra i momenti formativi importanti ricordiamo il workshop sullo Storytelling per vendere a marzo, le due edizioni del workshop sulla formazione finanziata (maggio a Milano, ottobre a Torino), mentre ricca e articolata è stata anche la programmazione delle Pillole di sapere durante gli incontri di networking. Si tratta di incontri brevi che si tengono durante le periodiche occasioni di networking dei soci e che hanno toccato argomenti come l’economia circolare, il mercato del lusso in Cina, la customer satisfaction, approccio al cliente. In questo articolo ne parliamo nel dettaglio.

Comunicazione ed eventi

Tramite il sito e la nostra presenza sui social network, su Linkedin in particolare, raccontiamo le attività e le finalità dell’associazione, condividiamo riflessioni e spunti utili. Segnaliamo ad esempio gli articoli con le storie di successo delle aziende che si sono avvalse della collaborazione dei nostri soci, che fanno seguito agli articoli degli anni precedenti sui casi di successo dei nostri soci, che trovate sul sito alla categoria Casi di successo.

Ma non solo digitale: quest’anno si è parlato di noi anche sulla carta stampata: oltre che con un articolo sulla rivista di ASDAI Ligura, abbiamo colto l’occasione di presentare Obiettivo50 e le sue finalità anche su “Io Donna” e “Trovolavoro” di Corriere della Sera, come abbiamo raccontato in questo articolo

Obiettivo50 è stata inoltre presente all’edizione 2019 della Milano Digital Week alla tavola rotonda ALDAI-Federmanager del 14 marzo sulla quarta rivoluzione industriale, di cui abbiamo parlato qui.

Appuntamento al 2020 con nuove iniziative già in cantiere!

Obiettivo50 Attività 2019

Obiettivo50 alla Milano Digital Week 2019

29 Apr 2019 Posted by Gabriella Valeri in Blog, Eventi, Eventi, Progetti

Milano Digital Week 2019Anche la nostra Associazione presente all’edizione 2019 della Milano Digital Week, nella persona del Presidente Antonioli che ha partecipato come speaker alla tavola rotonda ALDAI-Federmanager del 14 marzo 2019. L’evento è stata l’occasione per condividere proposte e considerazioni del mondo imprenditoriale, universitario e dei manager, per lavorare insieme e competere con successo nello scenario in rapido mutamento della quarta rivoluzione industriale.

Il contributo di Obiettivo50 sul trasferimento di competenze alle PMI, suffragato dalle centinaia di esperienze di consulenza a queste imprese erogate dai Soci, ha evidenziato come la PMI spessissimo non ha risorse, soprattutto umane, che se ne possano occupare.
L’intervento di Manager esterni è quindi fondamentale.

Oggi al Manager 4.0 non basta più essere tecnicamente competente, ma deve saper portare una visione strategica che guidi l’azienda nella gestione dei processi innovativi in un contesto di crescente complessità e competizione globale.

È proprio in ragione di questo scenario, che la Academy di Obiettivo50 ha organizzato eventi formativi sul tema dell’industria 4.0,  dell’innovazione e dell’innovation manager.  

Relatori della Tavola Rotonda, moderata da Franco Del Vecchio Segretario CIDA Lombardia:

  • Sergio Terzi – Professore del Politecnico di Milano – Best Practice Industria 4.0
  • Giuseppe Linati – Direttore Digital Innovation Hub Confindustria Lombardia – Le opportunità delle PMI
  • Francesca Boccia – Consigliere ALDAI-Federmanager – Competenze digitali per la crescita delle imprese
  • Gianfranco Antonioli – Presidente Obiettivo 50 – Il trasferimento di competenze alle PMI

Conclusioni di Gianluigi Viscardi – Presidente Cluster Fabbrica Intelligente e DIH Confindustria Lombardia e di Bruno Villani – Presidente ALDAI-Federmanager

A questo link il video integrale della tavola rotonda, al minuto 59.20 potete seguire l’intervento di Gianfranco Antonioli.

 

2018, un anno di Obiettivo50 tra corsi, eventi e opportunità per i soci

19 Dic 2018 Posted by Gianfranco Antonioli in Blog, Eventi, News, News

Ripercorriamo in questo articolo le iniziative e le attività che hanno caratterizzato il 2018 di Obiettivo50.

Anche in questo anno tante sono state le esperienze che hanno portato i soci di Obiettivo50 a consolidare ed ampliare il loro network di conoscenze professionali e moltiplicare le loro opportunità di business.

Negli incontri di networking, ogni occasione si è trasformata in un momento per apprendere, con le Pillole di sapere e O50 Incontra della Academy:

– in gennaio: con Massimo Giordani abbiamo parlato di Blockchain e l’impatto sui Social Media

– in aprile: Antonella Segù ci ha svelato alcune curiosità sulla negoziazione

– in maggio: con Emanuela Garlaschelli abbiamo scoperto un elemento di grande attualità ed estremamente variegato quale il GDPR. L’evento è stato poi replicato a ottobre a Torino

– in luglio: con Silvia Stefini per parlare di Geoeconomy. Abbiamo visto come la politica di Trump, che sembra tanto lontana da noi, può invece influenzare anche la nostra vita. Evento replicato poi a novembre a Torino

– in settembre: con Marina Caselli per entrare nei “meandri” della nuova fatturazione elettronica

– a ottobre: per parlare di Organizzazione aziendale e impratichirsi nell’utilizzo del Business Model Canvas con Giulio Ferrari

Anche quest’anno non sono mancate le collaborazioni con enti e organizzazioni, sviluppate con l’intento di aumentare la visibilità della nostra Associazione, portare nuovi stimoli intellettuali e opportunità di business ai nostri Associati:

Reed Exhibitions, importante ente organizzatore di fiere, collaborazione culminata con la presenza con un nostro stand a marzo alla Mostra Convegno Expocomfort e con il supporto consulenziale alle PMI presenti in fiera da parte di alcuni soci sul tema internazionalizzazione

Blockchain Council, siamo soci della neonata Associazione; partecipazione alla conferenza di lancio del progetto tenutasi a novembre

AISOM – Associazione Nazionale Imprese, collaborazione collaudata ormai negli anni, e Gruppo Editoriale Morenews, presente con quotidiani online in Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Montecarlo e Costa Azzurra, con i quali abbiamo collaborato al riuscitissimo convegno di novembre a Torino per riflettere su come il clima geopolitico, dopo le elezioni di Mid-Term negli USA, possa influire sulle modalità di crescita delle PMI italiane

Ormai immancabili gli apprezzatissimi percorsi di cultura manageriale della Academy:

– non si erano ancora spenti gli echi del successo della replica del Corso Innovation Manager di gennaio a Torino, che a febbraio già ci occupavamo più da vicino di Marketing Digitale, che nessun Manager Innovativo di successo può ignorare

– a maggio abbiamo dedicato un workshop per approfondire come i Temporary Manager dell’Internazionalizzazione possano approfittare di tutte le opportunità che porta con sé il bando del MISE, disponibile nuovamente nel 2018 per sostenere le imprese italiane

– e per concludere in bellezza l’anno accademico, abbiamo parlato di Industria 4.0 con una “due-giorni” a novembre

Non dimentichiamo poi che a maggio, nell’ambito dell’Assemblea, sono stati aperti i festeggiamenti per i primi 15 anni di Obiettivo50 con la presentazione ufficiale del libro: “Obiettivo50-Una formula vincente”. Il libro è stato scritto a diverse mani da più di 40 tra soci e rappresentanti di istituzioni esterne che con l’associazione hanno collaborato nel corso degli anni.

2018 un anno di attività

Nuove tematiche e una effervescenza di nuove idee sono già nell’aria! Come sempre, saranno concretizzate con l’aiuto di tutti quei Manager Associati che vorranno rendersi disponibili con la loro fattiva collaborazione.

Buon 2019! E ricordatevi che il meglio … deve ancora venire!!!

“Obiettivo50 – Una formula vincente”: come è nato il nostro libro

13 Nov 2018 Posted by Gabriella Valeri in Blog, Eventi, Eventi, News

Presentato ufficialmente lo scorso maggio all’assemblea della nostra associazione, “Obiettivo50 – Una formula vincente. Manager in rete per affrontare il cambiamentoè il libro che racconta i nostri 15 anni di attività, che è stato progettato, realizzato e curato in tutti i suoi aspetti da un gruppo di soci.

Il libro intende raccontare il lavoro fatto e le opportunità generate per i soci, e vuole essere anche uno strumento di promozione delle potenzialità dell’associazione. In un’epoca sempre più votata digitale, abbiamo voluto un volume cartaceo proprio per sottolineare e rafforzare il messaggio del libro.

Obiettivo5O Una sfida vincente

Obiettivo5O Una formula vincente

 

La realizzazione del libro è stata anche un’ulteriore occasione per dimostrare lo spirito che contraddistingue Obiettivo50: si è formato un gruppo di lavoro ad hoc, che ha portato avanti il progetto con impegno e passione, che hanno superato tutte le inevitabili difficoltà e ostacoli di un tale ambizioso compito. Il progetto del libro è l’ulteriore dimostrazione che il lavoro di squadra paga, e che solo con l’impegno di tutti possiamo creare opportunità e valore aggiunto per tutti.

In questo articolo vi raccontiamo il “dietro le quinte” della realizzazione del libro, e per farlo diamo la parola ad Antonella Segù, che ne ha coordinato tutto il lavoro editoriale, e a Gaetano Bonfissuto, che ne è stato fin dall’inizio il promotore e il motore.

comitato di redazione al lavoro

Il comitato di redazione al lavoro

Antonella Segù, Il libro di Obiettivo50, ricordando quella esperienza….

L’idea di condividere attraverso un libro che ci raccontasse le esperienze acquisite e scambiate in 15 anni di vita associativa è subito piaciuta a noi tutti del CDA e dell’esecutivo, forse convinti o forse contagiati dallo slancio con cui il suo promotore Gaetano Bonfissuto, per tutti Bonfi, l’aveva lanciata. Magari per ognuno le ragioni di questo entusiasmo erano diverse ma il riconoscersi nell’identità che accomuna in Obiettivo50 tante professionalità e personalità diverse è stato il punto di partenza….chissà, abbiamo subito immaginato che il racconto non sarebbe stato tanto una rappresentazione statica di ciò che siamo ma uno strumento per condividere lo spirito e la voglia di futuro mettendo a fuoco il potenziale che il nostro cammino comune ci ha permesso di esprimere.

Non che fosse impresa facile, essendo chiaro da subito che dovevamo essere in tanti a contribuire il proprio vissuto, a volte anche rovistando attivamente nella memoria per apportare elementi significativi al racconto dell’esperienza. Quando fu chiesto a me, praticamente ancora “recluta” nel piccolo esercito di professionals di cui ero appena entrata a far parte, di occuparmi del coordinamento dell’attività editoriale, pensai con curiosità che potesse essere un’avventura nuova, l’opportunità di conoscere da vicino la storia del gruppo e dialogare intorno ad un obiettivo comune ma sfaccettato con tante persone pronte a mettere a disposizione la propria esperienza e la propria visione del futuro cui puntare insieme. E’ stato bellissimo….ho esplorato, ho ascoltato, ho imparato. Linguaggi diversi hanno permesso di conoscere competenze e formazioni appartenenti a mondi a me poco familiari per cultura, ma il desiderio di comprendere il diverso e far convergere tutto verso un quadro che ci somigliasse al meglio ha reso il percorso lieve, almeno è così che lo ricordo.

A partire dalla definizione dei contenuti, il mitico Indice, che in genere come lettore ti sembra una sezione quasi “dovuta” e spesso ermetica anche se suggestiva, il confronto interno al Comitato di redazione si è rivelato quanto meno vivace,  una prova generale del brainstorming che sarebbe poi seguito come pratica costante durante tutto il tempo della realizzazione del progetto.

Poi l’arruolamento dei vari autori, ad ognuno un tema su cui offrire una testimonianza fatta di fatti, ruoli svolti a favore di PMI, partecipazione a momenti di cambiamento che generano la crescita…difficoltà affrontate e superate, relazioni costruite spesso per durare, con imprese come con istituzioni.

La necessità di armonizzare gli stili individuali senza snaturare la personalità dei singoli racconti ha generato uno scambio di vedute cui tutti nel comitato di redazione hanno partecipato in modo colto e generoso, penso che già questa opportunità da sola sia valsa l’impegno di mesi di lavoro spesso intenso.

E poi ancora la collaborazione con l’editore, incuriosito dalla nostra realtà e dalla moltitudine di elementi che avevamo assemblato per costruire il nostro puzzle, una collaborazione che ho percepito come lo sforzo spontaneo di far emergere con verità e leggerezza la sostanza della nostra realtà, la nostra formula vincente.

E la copertina? Soprattutto i colori volevamo che fossero decisi e luminosi, senza eccessi ma scelti per comunicare energia, e su questo non c’è stato bisogno di dibattere, chi poteva non essere d’accordo?

Per la realizzazione del progetto ci eravamo dati tempi molto stretti, quasi senza molto credere che fossero plausibili, iniziando il lavoro durante le vacanze di Natale, del resto si può fare anche così… se fuori nevica tanto vale scrivere e cominciare dall’inizio!

Devo dire che ha funzionato, alla fine della primavera il libro era pronto per essere presentato alla nostra Assemblea annuale e iniziare a circolare portando il nostro messaggio.

Chissà se ci sarà un seguito, io credo di sì, ci sarà presto molto altro da raccontare…con altrettanto entusiasmo!

Gaetano presenta il libro all'assemblea

Gaetano presenta il libro all’assemblea

Gaetano Bonfissuto, l’idea del libro

Quando l’anno scorso ho proposto l’idea del libro al CDA dell’associazione, partivo dal presupposto che la nostra storia dovesse essere raccontata, potesse essere di esempio

Sono passati 15 anni, 13 per me che sono entrato nel settembre 2006; in tutti questi anni ho visto concretezza, capacità di risolvere problemi, trovare risorse, trovare opportunità per i nostri soci, dare formazione sempre aggiornata e con ottimi contenuti.

Insomma ho visto ed ho partecipato ad un momento molto alto di cittadinanza attiva; anche questo a suo modo è fare politica senza sbandierarlo ai quattro venti.

Ecco perché ho lanciato l’idea di racchiudere in un libro questa bellissima storia umana e manageriale.

 

Per i soci: chi non l’avesse ancora ricevuta, può avere la propria copia in occasione degli incontri dell’Associazione. 

Per tutti gli altri: il libro è in vendita su Amazon, lo trovate qui

Buona lettura!

 

Assemblea 2018 di Obiettivo 50

13 Giu 2018 Posted by Gabriella Valeri in Blog, Eventi, Eventi, News

Si è tenuta martedì 29 maggio l’annuale assemblea generale della nostra Associazione, un momento per incontrarsi e fare il punto sui progetti e le attività, presentare e approvare bilancio e budget e, quest’anno, anche gradita occasione per presentare a tutti i soci “Obiettivo50 – Una formula vincente”, il libro sui 15 anni di Obiettivo50, fresco fresco di stampa.

Le attività del 2017

Dopo i saluti di rito, il presidente Antonioli ha presentato le attività svolte nel 2017, nelle aree di riferimento ormai consolidate dell’Associazione.

Tra i progetti a supporto di opportunità professionali dei soci, sono in evidenza l’internazionalizzazione, nuova imprenditorialità e start up, l’innovazione ed industria 4.0. Proseguono con successo le attività dell’Academy, con iniziative formative sviluppate in corsi d’aula, convegni, “pillole di sapere” e workshop. La comunicazione, al sostegno della promozione di O50, si articola sia con campagne stampa tradizionali che con una regolare presenza sul web, tramite il sito e i social, cui si è aggiunta nel 2017 una nuova presentazione istituzionale di Obiettivo50 a disposizione dei soci per lo sviluppo di potenziali contatti. Infine il Networking, cuore dell’associazione, con incontri volti a favorire il contatto diretto tra i soci per creare sinergie e con una Bacheca ricca di segnalazioni e informazioni condivise dai soci per i soci. Al termine della sua presentazione il Presidente ha sottolineato, come sempre, che l’Associazione è fatta dal lavoro di tutti i soci: attraverso l’impegno sinergico di tutti è possibile creare valore aggiunto per la nostra comunità.

Il saluto di Objectif50 France

Prima di passare al punto successivo, Il Presidente ha ceduto la parola a Jack Gaitelli, intervenuto in rappresentanza dell’Associazione francese consorella Objectif50, che ha letto una breve nota di saluto da parte della Presidente Carole Curie. Nella nota, oltre a felicitarsi con noi per i successi dell’Academy e per la recente iniziativa del libro, si auspica un maggior coordinamento tra le associazioni O50 di Francia e Spagna, pur entro differenti contesti socio-economici e legislativi, per continuare ad essere punto di riferimento per manager e dirigenti ad alta seniority per la ricerca e creazione di nuove opportunità professionali.

Bilancio 2017 e budget 2018

Il Tesoriere Bruno Lodi ha poi illustrato la Relazione di Bilancio 2017,. Dopo aver risposto ad alcune domande di chiarimento, ha messo ai voti il bilancio, che è stato approvato dall’Assemblea per alzata di mano. Il Tesoriere ha in seguito presentato il budget per il 2018 predisposto dal Consiglio di Amministrazione con il supporto del Comitato Esecutivo, illustrando nel dettaglio le singole voci. Dopo aver concluso il suo intervento rispondendo ad alcune domande, il Tesoriere ha messo ai voti il budget, approvato dall’Assemblea per alzata di mano.

Presentazione del Libro sul quindicesimo anno di O50 e Directory Soci

“Obiettivo50 – Una formula Vincente” è il libro che è stato progettato, realizzato e curato in tutti i suoi aspetti da un gruppo di lavoro formato da soci dell’Associazione, coordinato dalla socia Antonella Segù che in Assemblea ha presentato il libro e introdotto la Directory Soci ad esso associata. Ai Soci presenti è stata distribuita la copia cartacea del libro e della Directory.

Nella sua presentazione, Antonella Segù ha raccontato di come il libro nasca per segnare la milestone dei 15 anni dalla nascita di Obiettivo 50, con lo scopo di raccontare il lavoro fatto e le opportunità generate, e per essere strumento di promozione dell’immagine e del potenziale dell’Associazione e dei singoli soci. In un’epoca che sembra sempre più votata all’immaterialità del digitale, un volume di carta rende ancor più qualificato e significativo il valore del messaggio in esso contenuto.

Nel caso del nostro libro, esso è riassumibile in: affermazione dell’identità associativa, promozione della mission associativa, consolidamento del senso di appartenenza e ampliamento del network e della base associativa, obiettivi perseguiti attraverso i contenuti dei vari capitoli, scritti a più mani, da soci e non.

A partire da giugno saranno intraprese azioni di comunicazione, diffusione, presentazione e distribuzione del libro, con comunicati stampa, mentre da settembre partirà un roadshow ad hoc.

La Directory Soci, presentata da Patrizia Oliveri del Castillo, che ne ha curato la preparazione, contiene il profilo sintetico dei soci che hanno aderito all’iniziativa acconsentendo a pubblicare una loro breve scheda. La Directory è pensata come allegato del libro, ma nasce separata per consentirne l’aggiornamento, e può quindi seguire percorsi autonomi. Essa serve ad evidenziare come la base associativa di Obiettivo 50 sia formata da un network di competenze eterogenee e fra loro complementari.

Intervento del Socio Riccardo Carossia sul tema “L’importanza del fare squadra”

In chiusura di Assemblea il Socio Riccardo Carossia ha presentato un interessante intervento sul tema dell’importanza di fare squadra, sviluppato a partire dalle sue esperienze sia manageriali che sportive. “Fare squadra per ottenere risultati di successo”, questo il titolo dell’intervento, parte con una sintesi storica del concetto di fare squadra, nato all’inizio della storia umana per esigenze primarie di sopravvivenza e difesa e proseguito evolvendosi nell’arte della guerra, con principi passati poi all’ambito sportivo. Il fare squadra arriva infine anche nel management per essere applicato alla vita aziendale.

“Obiettivo50 – Una formula vincente”

Vi invitiamo a seguirci sul blog: a breve troverete un articolo che vi racconterà il dietro le quinte del progetto del libro, per condividere l’impegno, la passione e il tanto lavoro che ci abbiamo messo.

Perché questo progetto è stata l’ennesima dimostrazione che il lavoro di squadra paga, e che solo con l’impegno di tutti possiamo creare opportunità e valore aggiunto per tutti.

Qui una galleria di immagini dell’Assemblea.

Obiettivo50 a MCE Mostra Convegno EXPOCOMFORT 2018

20 Apr 2018 Posted by Gabriella Valeri in Blog, Eventi, News, Progetti

MCE Expocomfort 2018Il 13-16 Marzo scorso si è tenuta a Fiera Milano Rho la 41-esima MCE-Mostra Convegno EXPOCOMFORT, la vetrina più prestigiosa e la piattaforma mondiale di business per le aziende del settore HVAC+R (Heating, Ventilation, Air Conditioning e Refrigertion), e dell’efficienza energetica, con più di 2000 espositori, di cui più di 900 esteri, provenienti da 55 paesi.

In occasione di questo importante evento fieristico l’ente organizzatore Reed Exhibitions ha stipulato un interessante accordo con Obiettivo50, con l’intento di offrire alle PMI espositrici un momento di check-up della loro proiezione verso i mercati esteri.

Diversi manager di Obiettivo50, attivi nel campo della consulenza sui processi di internazionalizzazione, in occasione di MCE Expocomfort si sono dichiarati disponibili ad incontri a titolo gratuito di 2- 3 ore sul tema della –Internazionalizzazione, presso le PMI espositrici interessate. MCE Expocomfort 2018 stand

REED ha segnalato a Obiettivo50 l’interesse di ogni singola azienda, e la nostra associazione, tramite uno dei propri manager che si sono offerti, ha creato il matching più appropriato in termini di tempo e luogo dell’incontro.
In alcuni casi, gli incontri si sono addirittura svolti presso l’azienda stessa in tempo precedente la Mostra.

Più specificatamente, l’intervento verteva sui seguenti temi:

— Check up della realtà aziendale nei confronti dei mercati esteri (i prodotti e la concorrenza, la comunicazione e il marketing, l’attività commerciale export, la posizione competitiva)

— Valutazione dell’attuale progetto export (i prodotti da promuovere, i paesi su cui focalizzarsi,
il target clienti, gli interlocutori di reale interesse, eventi significativi (Fiere, Congressi, Missioni, ecc.)

A valle di alcuni degli incontri si sono ipotizzate forme concrete di collaborazione, attualmente in corso di finalizzazione.

I risultati dell’accordo Reed Exhibitions-Obiettivo50 sono stati valutati positivamente da entrambe le parti e, dopo quest’anno di sperimentazione, si pensa di replicarlo in futuro.

MCE2018 MCE – Mostra Convegno Expocomfort è una manifestazione fieristica di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell’organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2017. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

 

2017, un anno di Obiettivo50

22 Dic 2017 Posted by Gabriella Valeri in Blog, Eventi, Eventi, News

Come da tradizione, anche quest’anno l’incontro di fine anno tra gli associati è stato l’occasione per ripercorrere 12 mesi di attività associativa e gettare le basi per il prossimo 2018.

Anzi, non un incontro ma più incontri dedicati al brindisi di fine anno si sono tenuti rispettivamente a Torino, il 1 dicembre, a Milano, il 14 dicembre e a Roma, il 15 dicembre, per avere l’opportunità di un contatto diretto con i soci nelle diverse zone d’Italia in cui l’associazione è maggiormente radicata.

In questo 2017 si segnala il rinnovo delle cariche sociali di consiglio d’amministrazione, comitato esecutivo e Tesoriere, l’avvio di nuove promettenti collaborazioni con Starboost, con SocialFare sul tema start-up innovative e con Eurosis Consulting per collaborazioni internazionali, il proseguimento di attività formative della Academy a Milano e Torino (corsi IOT50 – Internet of Things – e INNO50 – L’Innovation Manager per la PMI, workshop Business Game, incontri delle “Pillole di sapere”), i tradizionali momenti di networking, e infine il lancio di nuove iniziative quali una collaborazione con Reed Exhibitions per la manifestazione fieristica EXPO Comfort e BIE. Per la ricorrenza del quindicesimo anno dell’associazione nel 2018 è inoltre in programma un libro commemorativo.

Si chiude dunque un 2017 con un bilancio positivo e si aprono prospettive per un 2018 altrettanto se non di più ricco di opportunità. Vi diamo fin da ora appuntamento con la tradizionale survey che partirà a breve, aperta ai soci per scegliere i percorsi formativi 2018, che come di consueto rappresenta il lancio delle attività del nuovo anno  e con l’incontro di networking di gennaio che conterrà una “Pillola di sapere” da non mancare assolutamente!

Assemblea 2017 di Obiettivo 50

19 Mag 2017 Posted by Gabriella Valeri in Eventi, News

Assemblea 2017 -academy Si è tenuta giovedì 11 maggio l’annuale assemblea generale della nostra Associazione, tradizionale appuntamento annuale per ritrovarci, fare il punto della situazione e quest’anno anche procedere al rinnovo delle cariche sociali.

Dopo i saluti di rito, il presidente Antonioli ha illustrato ai presenti le attività svolte nel biennio 2015-2016. Tra queste, le iniziative per l’anno dell’EXPO con le associazioni sorelle in Francia (Objectif50) e Spagna (Objetivo50), la collaborazione con Manageritalia nell’indagine sulle reti di impresa, il supporto alla partecipazione di numerosi soci come Temporary Export Manager al bando MISE (Min. Sviluppo Economico) sull’internazionalizzazione d’impresa, il progetto editoriale per la comunAssemblea 2017 -sala2icazione online con pubblicazioni a cadenza regolare e nuove rubriche sul sito, e rinnovata presenza sui social media (LinkedIn e Twitter). Un focus particolare è stato dedicato alla formazione: la costituzione della O50 Academy ha riorganizzato e valorizzato le numerose iniziative di formazione, tra cui si ricordano i corsi TEMforItaly e su Start-Up (a Milano e Torino), il corso su IoT a Milano. Sono tutte attività che hanno visto attivamente coinvolti numerosi soci e hanno raccolto interesse e gradimento dai partecipanti.

Per il 2017 il presidente ha poi anticipato le iniziative previste fino a fine anno, tra leAssemblea 2017 -tavolo quali il corso su IoT a Torino e un workshop di formazione su Lead Generation con Linkedin a Milano (entrambi a giugno), gli incontri di networking di luglio e dell’ultimo trimestre dell’anno. Uno spazio ad hoc è stato dedicato al corso “L’innovation Manager per le PMI”, che si terrà a Milano il prossimo settembre, sul quale a breve vi daremo ulteriori informazioni.

Il presidente ha proseguito anticipando alcuni estratti della nuova presentazione dell’associazione, destinata ad evidenziare i punti di forza di Obiettivo50, in particolare le skills e le competenze dei soci, sottolineando che “non siamo consulenti di estrazione, ma lo siamo diventati”. Né head hunter, né associazione di categoria, Obiettivo50 rappresenta un gruppo Assemblea 2017 -saladi manager che collaborano attivamente per fare networking, valorizzare le competenze, individuare opportunità professionali.

Il tesoriere Resta ha in seguito presentato il bilancio consuntivo 2016 e il preventivo 2017, con dettaglio sulle tipologie di voci di spesa, che sono stati poi approvati per alzata di mano.

Si è poi proceduto al rinnovo delle cariche sociali per il biennio 2017-2018, e poiché per la carica di Tesoriere si trattava di un avvicendamento (Fabrizio Resta non si è ricandidato), è stato chiesto a Bruno Lodi di pAssemblea 2017 -bilancioresentarsi all’Assemblea. Le successive votazioni hanno eletto  un nuovo Consiglio di Amministrazione così composto: Presidente: Gianfranco Antonioli, Vice Presidente: Claudio Cardosi, Tesoriere: Bruno Lodi, Consiglieri: Gaetano Bonfissuto, Claudio Gregorio, Luciano Nigro, Patrizia Oliveri del Castillo, Ugo Panerai, Marina Pittini, Gabriella Valeri. Un sentito grazie a Fabrizio Resta e a tutti i consiglieri per il lavoro svolto in questi anni e un cordiale benvenuto ai consiglieri eletti per la prima volta.

Anche con questo articolo tutti noi del nuovo consiglio esprimiamo un grazie a chi ci ha dato fiducia e la conferma di mantenere l’impegno a operare sempre per il meglio per il bene di Obiettivo50 e dei suoi soci.

Salva

2016, un anno di Obiettivo50

23 Dic 2016 Posted by Gabriella Valeri in Eventi

Lo scorso giovedì 15 dicembre si è tenuto il consueto incontro di fine anno tra i soci: un’occasione per scambiarsi saluti e auguri di buone feste, oltre che per fare un bilancio dell’anno che sta per concludersi.

L’anno 2016 si è aperto con l’invio di un questionario a soci ed ex-soci per conoscere le esigenze più sentite in relazione all’associazione, che sono risultate essere una maggiore visibilità del sito sui media, intensificazione dei corsi interni e delle attività di networking, maggior visibilità del database dei manager nei confronti delle aziende.

Diverse iniziative del 2016 sono andate proprio nella direzione di rispondere a queste esigenze, come illustrato dal Presidente Antonioli nella presentazione delle attività e progetti dell’anno 2016, tra i quali:

–Una qualificata presenza online, con pubblicazioni e aggiornamenti frequenti oltre che nuove sezioni sul sito (ad es. I casi di successo-I manager di Obiettivo50 si raccontano), attiva presenza sui social network (Linkedin e Twitter), e anche offline, con pubblicazioni sulla stampa cartacea;

–La costituzione di una Obiettivo50 Academy per coordinare le varie tipologie di iniziative formative (workshop, convegni e corsi);

–Iniziative di networking e altre opportunità di incontro a Milano (circa una ventina nell’anno), oltre che riunioni locali a Torino e Roma;

–Conclusione del progetto congiunto con Manageritalia di raccolta informazioni sulle Reti di Imprese e presentazione dei risultati in varie città;

–Prosecuzione del progetto MISE avviato nel 2015, che ha coinvolto diversi soci e aziende che fanno capo a soci, in attesa delle nuove iniziative nazionali e di Regione Lombardia;

–Iniziative di formazione: replica del corso TEMforITALY a Torino, corso Start-Up a Milano, corso IOT50 a Milano, workshop su Linkedin e Twitter (in 2 edizioni).

Un bilancio dal segno positivo dunque, che ci fa sperare altrettanto in positivo per il nuovo anno che ci attende con uno scenario internazionale decisamente complesso.

 

Assemblea 2016 di Obiettivo 50

13 Mag 2016 Posted by Gabriella Valeri in Eventi

Si è tenuta ieri 12 maggio l’annuale assemblea  della nostra Associazione, che è stata, come ogni anno, l’occasione per ritrovarci e fare il punto del situazione.

assemblea2016Dopo i saluti di rito, il presidente Antonioli ha illustrato ai presenti un anno ricco di attività: i progetti e gli accordi del  2015 vanno dal corso di formazione TEM for ITALY, già replicato a Torino a gennaio 2016, ai diversi soci già operativi come TEM-Temporary Export Manager nei progetti del MISE (Min.Sviluppo Economico) per l’internazionalizzazione delle PMI, dalla collaborazione con Manageritalia nell’indagine sulle Reti di Impresa, alle iniziative per l’anno dell’Expo, anche insieme alle associazioni sorelle in Francia (Objectiv50) e Spagna (Objectivo50), e all’accordo con Confapi (ora A.P.I.), sempre sull’internazionalizzazione. Sono tutte attività che hanno visto un attivo coinvolgimento di molti soci e hanno raccolto interesse e soddisfazione in tutti gli attori interessati.

Il presidente ha proseguito ricordando i servizi dedicati ai soci (la bacheca, i workshop per i neosoci e le riunioni di networking), e le attività di comunicazione dell’associazione (convegni e presentazioni istituzionali, il progetto editoriale per il sito, i contatti con le società di outplacement).

Il presidente Antonioli ha infine ribadito l’unicità di O50 nel panorama associativo italiano:  non siamo né un club, né un Head Hunter, né un’associazione di categoria di dirigenti né tantomeno una cooperativa di consulenti. O50 è un gruppo di manager che vuole condividere e valorizzare le competenze ed esperienze dei soci per individuare opportunità professionali, con uno spirito collaborativo in cui tutti i soci partecipano allo sviluppo e alla buona riuscita delle attività associative.

Il tesoriere Resta ha in seguito presentato il bilancio consuntivo 2015 e il preventivo 2016, approvati all’unanimità, e si è poi passati alla cooptazione nel CDA di un nuovo membro, in sostituzione di un dimissionario.assemblea2016-bilancio

L’assemblea 2016 ha dunque presentato ai soci una situazione tutto sommato positiva, cui ha fatto seguito un interessante dibattito tra i presenti sui temi caldi della vita associativa, già toccati dal recente sondaggio presso i soci. In particolare, si è parlato di comunicazione interna e dell’esigenza di maggiore visibilità di O50, oltre che delle indispensabili considerazioni che si impongono in merito al ricambio dei soci, fenomeno fisiologico ma che suscita sempre domande e riflessioni.

L’assemblea si è conclusa con un momento conviviale: l’occasione per fare un meritato brindisi all’Associazione in un clima amichevole e informale. Appuntamento alla prossima Assemblea!

Obiettivo 50, si brinda a un 2015 positivo e a un 2016 che ci auguriamo ancora migliore

22 Dic 2015 Posted by Gianfranco Antonioli in Eventi

Calici levati per un brindisi e panettone per tutti. E poi molte calorose strette di mano, scambi di informazioni e di esperienze e, perché no?, anche amichevole condivisione di storie personali.
Il 16 dicembre si è svolto presso l’Ambrosianeum l’annuale incontro dei soci per lo scambio di auguri natalizi. Il clima, quello di un gruppo di colleghi ed amici che si ritrovano.
Del resto, per Obiettivo50 i motivi per brindare, nonostante i tempi difficili in cui viviamo, ci sono davvero.
Il presidente li ha elencati presentando, come sempre in questa occasione, alcuni dei risultati conseguiti nell’anno:
-la realizzazione di TEMforITALY, percorso di cultura manageriale per Temporary Export Manager
-l’accordo con Manageritalia per un sondaggio sulle imprese partecipanti a reti di imprese per appurare quali siano le più importanti caratteristiche manageriali richieste in questo campo (pubblicazione prevista nella prima parte del 2016)
-collaborazione con Confindustria Servizi Bergamo e API-Associazione Piccole e Medie Imprese sul tema della internazionalizzazione
-una intensa attività di comunicazione: sviluppo di un piano editoriale per il sito, partecipazione a convegni, presentazione di Obiettivo50 in sedi istituzionali e contatti con le società di outplacement
-la presenza di due aziende di soci Obiettivo50 nell’elenco di società di servizi di Temporary Export Management segnalate dal Ministero Sviluppo Economico alle PMI nel quadro del programma di sostegno all’internazionalizzazione
Il presidente ha anche ricordato i principali servizi per i soci, come la bacheca (un centinaio di annunci soltanto quest’anno), i workshop di orientamento per introdurre concretamente i nuovi soci alla realtà dell’Associazione, e le riunioni periodiche di networking nelle quali i soci, appunto, “fanno rete” scambiandosi idee, esperienze, progetti. E’ stato anche ricordato il legame di Obiettivo50 con le analoghe Associazioni in Francia e Spagna.
Ambiziosi anche i programmi per il 2016, tra i quali:
-la replica del percorso formativo TEMforItaly a Torino
-il lancio di un nuovo programma formativo sul tema delle start up innovative
-un’indagine sui soci, estesa agli ex-soci, relativa alle attese in tema di servizi associativi
-l’apertura di un cantiere per sviluppare un programma formativo sulla Internet Of Things
Insomma, c’è di che brindare. Anche perché il valore complessivo, stimato per difetto, delle consulenze prestate in questi anni dai soci di Obiettivo50 supera i 5 milioni euro.

Networking associativo, perchè partecipare

28 Nov 2015 Posted by Gabriella Valeri in Eventi

Un incrocio di background professionali diversi, molti progetti (in corso o in costruzione), tante storie personali e un grande patrimonio di contatti: questo il networking di novembre di Obiettivo50 tenutosi giovedì scorso, con oltre 30 persone presenti nel tradizionale appuntamento mensile di incontro tra i manager associati.
Per i professionisti entrati di recente nell’associazione e per quelli non ancora soci, ieri è stata l’occasione per una prima breve presentazione sullo stile dell’elevator pitch: in pochi minuti ci si racconta, in bilico tra corpose esperienze professionali, progetti avviati o in corso di definizione e bilanci personali. Anche i soci di più vecchia data hanno l’opportunità di presentarsi ai nuovi e di aggiornare gli altri colleghi con le novità professionali, ognuno evidenziando un diverso motivo di interesse nel continuare ad essere soci di Obiettivo 50.
Il networking è un concetto così semplice da risultare quasi banale: ciò che fa la differenza in Obiettivo50 è che funziona davvero.
Spesso si sostiene che uno dei grandi punti di forza della nostra associazione è che il singolo professionista si può presentare alla potenziale azienda cliente forte non solo della sua esperienza e know-how, ma potendo anche contare sulle risorse e competenze professionali di tutto il network. Non sono solo parole, e uno dei nostri manager ce ne ha fornito un esempio molto eloquente. Raccontando la sua esperienza, ha spiegato come in più di un’occasione la sua candidatura come consulente sia stata preferita a quella di altri professionisti proprio perchè garantiva all’imprenditore la possibilità di reperire, in tempi rapidi, altri servizi altamente qualificati necessari alla sua azienda.
E così è stato: negli ambiti al di fuori dalla sua esperienza ma che si sono resi necessari per lo sviluppo dell’iniziativa aziendale, egli ha contattato altri soci che sapeva avere precisamente le competenze professionali richieste.
Con grande soddisfazione di tutti: dell’imprenditore, che ha usufruito di servizi di alto livello nei tempi richiesti, dei manager che hanno trovato, e moltiplicato, le opportunità consulenziali per sé e per altri soci, e per l’associazione, che ha vista confermata la sua ragion d’essere.
Ecco, questo è il vero autentico valore aggiunto del networking associativo: parte dalla condivisione delle proprie esperienze e progettualità per arrivare alla messa in comune delle opportunità. In tal modo, queste vengono potenziate e ampliate a beneficio di tutti quelli che hanno la volontà di essere presenti e di coglierle.

Temporary Export Manager: un progetto formativo ad hoc per i manager associati

14 Ott 2015 Posted by Gianfranco Antonioli in Eventi

Temporary Export manager: i nostri soci ci credono, e lo dimostra il successo del progetto  TEM for Italy – Percorso formativo di cultura manageriale, organizzato dalla nostra Associazione e conclusosi lo scorso 26 settembre a Milano con la consegna degli attestati.

Più di 40 partecipanti, 6 moduli formativi per circa 30 ore complessive, oltre 20 esperti di settore e PMI come docenti e testimonial: questi i numeri, che si sono tradotti in incontri molto attivi e partecipati. Tra gli argomenti: ruolo e scenario operativo del TEM, strategia di marketing, canali di vendita, supporti per l’internazionalizzazione, strumenti digitali per l’export, contrattualistica internazionale e gestione del marchio, profili giuridici e fiscali adatti al TEM. Il corso ha previsto anche sessioni di group coaching per verificare e potenziare le soft skills connesse al ruolo. Di particolare interesse gli interventi con le testimonianze dirette di alcuni TEM nostri soci e delle PMI che hanno affrontato i mercati internazionali grazie al loro supporto.

Il Temporary Export Manager è una figura sempre più ricercata dalle aziende, specie dalle PMI che intendono aprirsi ai mercati internazionali ma che non hanno la struttura e le competenze per farlo. La nostra Associazione è da tempo attenta a questo tema, cui ha dedicato il Convegno annuale in occasione dell’assemblea dello scorso maggio.

La figura del TEM è centrale anche nei Voucher per l’internazionalizzazione previsti dal MISE-Ministero Sviluppo Economico, ai sensi del DM 15 maggio 2015 , per sostenere le PMI nelle strategie di accesso e consolidamento sui mercati esteri.

Visto l’ottimo risultato del corso, con partecipazione a titolo gratuito per i soci e a pagamento per manager esterni, l’Associazione sta valutando di riproporlo anche in altre città.

“Ti sei mai chiesto se potresti essere un buon Temporary Export Manager?”: così recitava il titolo di una nostra precedente comunicazione.

I manager associati presenti al corso non solo hanno già risposto con un bel “sì”, ma hanno anche tutti gli strumenti per essere dei TEM di successo!

Dieci candeline per Obiettivo50

23 Dic 2014 Posted by Gianfranco in Eventi

Nelle ultime settimane del 2014 la nostra Associazione ha compiuto i suoi primi 10 anni. Era il novembre 2004 infatti quando uno sparuto gruppetto di noi, con audacia e lungimiranza, costituì Obiettivo50.Perché non riconoscere quanto tutti insieme abbiamo fatto?

Oggi siamo circa 200, ma nulla è andato perduto della vivacità dell’iniziativa e degli obiettivi iniziali. E i risultati non sono mancati. In questi anni Obiettivo50 ha promosso circa 500 opportunità di incontro fra imprese e manager soci in aree determinanti per la crescita delle aziende, dei territori e del Paese, per un valore di commesse complessivo stimabile in 2,5 milioni di euro; ha collaborato con associazioni professionali e di categoria e varie realtà legate al mondo delle imprese; ha realizzato o partecipato attraverso i suoi soci a progetti di sviluppo in collaborazione con istituzioni pubbliche e private; ha organizzato convegni e seminari su temi di cultura e pratica imprenditoriale. E continua a fare tutto questo e ancora di più.
Obiettivo50, infine, fa parte di un network europeo di associazioni analoghe, attualmente operanti in Francia (Objectf50) e Spagna (Objetivo50).

Un grazie a tutti i Soci, di vecchia data e non!

Per concludere, un auspicio con un sorriso sulle labbra. A norma di Statuto l’Associazione ha una durata fino al 2024, peraltro prolungabile. E noi siamo fiduciosi di compiere allegramente anche i 20 anni e superarli: se non noi, soci attuali, magari altri che nel frattempo saranno, per comprensibili motivi, subentrati.

Infine, in occasione di questo decennale, il 17 dicembre, quando ci siamo incontrati a Milano presso la Fondazione Ambrosianeum per scambiarci i tradizionali auguri di buone feste, abbiamo consegnato ai soci con maggiore anzianità sociale uno speciale attestato e per tutti i soci è stato previsto un distintivo-ricordo. A quei soci che non hanno potuto presenziare troveremo il modo di farli pervenire.

141217_1_Decennale2               141217_3_Decennale2

 

Territori e Innovazione: Le radici dello sviluppo

09 Set 2014 Posted by Gianfranco in Eventi

TORINO – Martedì 30 Settembre 2014 – Ore 14-16,30

Centro Terrazza Solferino – Via Bertolotti  7 – Torino – 1° piano
L’incontro ha l’obiettivo di presentare ai nostri soci e simpatizzanti il progetto “Territori e Innovazione”, interpretato e declinato in vari ambiti imprenditoriali e professionali dal socio Maurizio Merlo.

locandina dell’evento: BAC 1211

Il programma MRI replica in varie forme in altre città

09 Nov 2013 Posted by Gianfranco in Eventi

25 novembre a Roma: un convegno organizzato presso Federmanager Roma congiuntamente da Obiettivo50, Federmanager Roma e AssoretiPMI.

28-29-30 novembre a Torino: una replica del Workshop: Programma Manager di Reti di Imprese – Percorso INformativo di cultura manageriale dello scorso maggio a Milano

Obiettivo50 partner di Ecipar Parma

09 Ott 2013 Posted by Gianfranco in Eventi

Il “vivaio” di esperti nel Management di Rete di Imprese, fruitori del programma MRI di maggio 2013 sta già trovando alcune interessanti opportunità.
Obiettivo50 è ufficialmente partner di Ecipar Parma nell’ambito del programma ESP VI Advanced.

Due nostri soci effettueranno interventi di formazione sulle Reti di Impresa. Il Kick Off dell’evento presso la Provincia di Parma, in data 31 ottobre 2013; http://www.esp.parma.it/page.asp?IDCategoria=577