Start up innovative al Networking di ottobre 2015

Start up innovative al Networking di ottobre 2015

Posted by Gianfranco Antonioli in Formazione2 05 Nov 2015

Start up innovative: questo è il tema di cui si è trattato durante la riunione di networking dello scorso 30 ottobre, organizzata come ogni mese da Obiettivo 50 per fornire occasioni d’incontro ai soci, per presentarsi (se sono nuovi) e scambiarsi idee ed esperienze.
Nell’ultimo networking si è parlato in particolare di start up innovative dato che sarà questo l’argomento del progetto formativo 2016 dell’Associazione, rivolto ai soci, con la stessa filosofia alla base delle precedenti iniziative. A partire da temi “caldi” per l’economia e le imprese, si progettano percorsi di formazione pensati su misura per le esigenze dei manager d’impresa. Così, sul tema delle Reti di impresa si è costruito nel 2013 il Programma MRI sulla figura del manager di rete, mentre nel 2015 con TEMforItaly si è approfondito il ruolo del Temporary Export Manager, anche in concomitanza con il bando MISE.
Con start up si intende il periodo nel quale un’organizzazione cerca di rendere redditizia un’idea attraverso processi ripetibili e scalabili, mentre innovazione è l’implementazione di un prodotto nuovo o significativamente migliorato, o di un processo, o di un nuovo metodo di marketing, o di un nuovo modello organizzativo.
Durante l’incontro il socio Alessandro Rovida ha fatto una presentazione di un’ipotesi di progetto formativo sull’argomento start up innovative, che parte dall’opportunità che hanno molti soci, nel loro ruolo di consulenti, di supportare gli imprenditori nel processo di sviluppo di un’idea innovativa. Il percorso per le start up non è facile, molte sono le criticità (mancanza di strategia, di un business plan realistico, ecc.), ed è in questi ambiti che il manager può portare all’imprenditore il proprio patrimonio di esperienze e competenze.
Il progetto formativo sarà composto da varie sessioni, dedicate alla comprensione del fenomeno delle start up e a fornire strumenti ai soci per identificare le diverse possibili opportunità: collaborare dentro le start up con delle consulenze individuali, ma anche investire nelle start up e diventare un business angel, o addirittura diventare a loro volta imprenditori fondando la propria start up. Indicativamente, i contenuti del corso si concentreranno sull’approfondimento di strumenti pratici per far emergere l’idea imprenditoriale (dagli strumenti di finanza agevolata alla leadership e al fattore umano, dall’analisi strategica al business plan) oltre che sulla presentazione di business cases di start up.
L’incontro è poi proseguito con le modalità classiche del networking, che ha consentito ai diversi nuovi soci di Obiettivo 50 di presentarsi.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi