Obiettivo 50, si brinda a un 2015 positivo e a un 2016 che ci auguriamo ancora migliore

Obiettivo 50, si brinda a un 2015 positivo e a un 2016 che ci auguriamo ancora migliore

Posted by Gianfranco Antonioli in Eventi 22 Dic 2015

Calici levati per un brindisi e panettone per tutti. E poi molte calorose strette di mano, scambi di informazioni e di esperienze e, perché no?, anche amichevole condivisione di storie personali.
Il 16 dicembre si è svolto presso l’Ambrosianeum l’annuale incontro dei soci per lo scambio di auguri natalizi. Il clima, quello di un gruppo di colleghi ed amici che si ritrovano.
Del resto, per Obiettivo50 i motivi per brindare, nonostante i tempi difficili in cui viviamo, ci sono davvero.
Il presidente li ha elencati presentando, come sempre in questa occasione, alcuni dei risultati conseguiti nell’anno:
-la realizzazione di TEMforITALY, percorso di cultura manageriale per Temporary Export Manager
-l’accordo con Manageritalia per un sondaggio sulle imprese partecipanti a reti di imprese per appurare quali siano le più importanti caratteristiche manageriali richieste in questo campo (pubblicazione prevista nella prima parte del 2016)
-collaborazione con Confindustria Servizi Bergamo e API-Associazione Piccole e Medie Imprese sul tema della internazionalizzazione
-una intensa attività di comunicazione: sviluppo di un piano editoriale per il sito, partecipazione a convegni, presentazione di Obiettivo50 in sedi istituzionali e contatti con le società di outplacement
-la presenza di due aziende di soci Obiettivo50 nell’elenco di società di servizi di Temporary Export Management segnalate dal Ministero Sviluppo Economico alle PMI nel quadro del programma di sostegno all’internazionalizzazione
Il presidente ha anche ricordato i principali servizi per i soci, come la bacheca (un centinaio di annunci soltanto quest’anno), i workshop di orientamento per introdurre concretamente i nuovi soci alla realtà dell’Associazione, e le riunioni periodiche di networking nelle quali i soci, appunto, “fanno rete” scambiandosi idee, esperienze, progetti. E’ stato anche ricordato il legame di Obiettivo50 con le analoghe Associazioni in Francia e Spagna.
Ambiziosi anche i programmi per il 2016, tra i quali:
-la replica del percorso formativo TEMforItaly a Torino
-il lancio di un nuovo programma formativo sul tema delle start up innovative
-un’indagine sui soci, estesa agli ex-soci, relativa alle attese in tema di servizi associativi
-l’apertura di un cantiere per sviluppare un programma formativo sulla Internet Of Things
Insomma, c’è di che brindare. Anche perché il valore complessivo, stimato per difetto, delle consulenze prestate in questi anni dai soci di Obiettivo50 supera i 5 milioni euro.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi